Un mese+1 a Natale - Che storia racconterete?

Un mese+1 a Natale - Che storia racconterete?

“Sembra ieri” è una frase tipica che sentiamo spesso nei discorsi per la strada e da qualche giorno ne sentiamo anche un’altra: “Fra un po’ è Natale!”. Alcuni rispondono che c’è tempo, ma in realtà all’appuntamento sotto l’albero mancano poco più di 30 giorni. Ce ne siamo accorti stamattina girovagando sui social ed incontrando il meraviglioso spot che la catena di supermercati Sainsbury ha realizzato per questo appuntamento. Si tratta di un breve racconto dove vengono concentrati degli elementi più famosi e belli di Charles Dickens, da Oliver Twist fino al Canto di Natale (e non solo)!
Sainsbury, che festeggia il suo 150esimo Natale, non è una semplice catena di supermercati. Se andate a Londra e visitate quel meraviglioso museo che è la National Gallery c’è un’intera ala che porta il loro nome perché è stata interamente finanziata da questa catena di supermercati. Lo spot realizzato ancora una volta sottolinea quanto un’azienda così importante sia attenta alle “storie”, alla narrazione e alla loro forza. Stephen King, forse il narrativo più famoso del nostro tempo ha detto una cosa molto importante su questo: Il fine della fiction non è la correttezza grammaticale ma mettere il lettore a proprio agio e poi raccontargli una storia.
Ne parliamo perché come Micilab crediamo fortemente nel valore e nell’importanza delle storie per le aziende e perché sono le storie a raccontare le aziende e le persone che ci lavorano. Basta guardare i manifesti, scorrere le pagine di una rivista oppure fare zapping in tv per capire quanto questo sia vero. La stessa cosa vale per il mondo della comunicazione online! Naturalmente c’è bisogno di saperle costruire e realizzare, c’è bisogno di sapere come diffonderle. Io non penso che Mr. Sainsbury si sia messo con una videocamera ed abbia girato da solo questo spot, ma investito una cifra, coerente con le sue possibilità, per realizzarla. Il risultato è che tutti oggi parlano di Sainsbury e che sicuramente quando sceglieranno di fare la spesa per quei giorni sicuramente si ricorderanno quelle immagini. E voi che storia volete raccontare per Natale? E per il 2020? Il tempo passa e raccontare ha bisogno di tempo, però raccontare una storia significa raccontare voi stessi e la vostra attività. Perché, come dice Alessandro Baricco, ” Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia e qualcuno a cui raccontarla”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *