Il rinnovato Le Monde

Il rinnovato Le Monde

Un nuovo concetto di bar di quartiere

Dagli spazi dell’anonimato, i “nonluoghi”, per dirla con l’antropologo francese Marc Augé, tutti quei posti che frequentiamo con regolarità ma in cui, in sostanza, siamo estranei, al nuovo concetto di bar di quartiere in cui possiamo accomodarci per alcune ore in buona compagnia, dove tornare a socializzare, stare insieme. Un luogo antropologico, una costruzione simbolica e concreta dello spazio e dell’abitare, che sia allo stesso tempo identitaria e di relazione. Questo il lavoro di narrazione che come Micilab abbiamo creato per il nuovo Le Monde

Happening Le Monde

Questo è il rinnovato Le Monde, che ieri sera (sabato 15 febbraio 2020) ha inaugurato il suo nuovo corso, con un happening a base di finger food – forniti da PanBebè – cocktail a base di vino, il cool-jazz di Joy Sax e le selezioni musicali di Rino Maida dj. Uno spazio aperto e plastico nel contempo, avvolgente, moderno e che offre diverse possibilità di interazione.

Stesso nome, stesso posto, diversa concezione

Un posto nuovo e storico: Stessa posizione, stesso nome, diverso concept, sviluppo e sostenibilità.
Diversa l’offerta, ora è un elegante e funzionale ambiente dove fare colazione, un accogliente spazio dove consumare un pranzo leggero ma gustoso, un posto cool e alla moda dove stuzzicare l’appetito con un aperitivo di tradizione, con prodotti a chilometro zero, e sfiziosi finger food, un luogo dove cenare, scegliendo tra taglieri e panini gourmet (il pane sarà fornito dall’Antico Forno di tradizione Levante). Un’offerta cosmopolita data dalla novità dei cocktail a base di vino e vino speziato, un tocco glam, dal gusto raffinato che puoi cogliere solo assaggiandoli.

Joy Sax
Nuova grafica, smart e interattiva

Smart, interattivo, con un occhio al futuro, i piedi nel presente e le radici nel passato.
Un centro dall’identità fluida, ibrida, mutevole, eppure chiaramente distinguibile, come racconta la nuova grafica ad opera di Francesca Sprovieri, giovane illustratrice e graphic designer cosentina, che ha studiato colori (dal verde del fogliame esterno al nocciola intenso del caffè) ed intenzioni. Un luogo dove il senso di appartenenza dimora, un punto di riferimento. Curato e condotto con maestria storica da Maurizio Scorza e un ensable di collaboratori pieni di garbo e competenza.

Un nuovo luogo per socializzare

Un locale nuovo definito da chi lo frequenta e dalle loro abitudini, dai momenti e dalle occasioni, che sia una colazione, un pranzo veloce o un aperitivo per fare quattro chiacchiere, dalle performance e dagli eventi che si terranno, che sia una cena con amici, un concerto o il solo vedere una partita insieme, come vogliono oggi i trend delle grandi città contemporanee.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *